lun-ven dalle 8 alle 20
sab-dom dalle 9 alle 19

Blog Termostore

Il giusto clima attorno a te.

  • Lavaggio impianto di riscaldamento: quando farlo e quali sono i vantaggi

    lavaggio-impianto-riscaldamentoIl lavaggio impianto è un'operazione che viene proposta spesso dagli installatori. E' un intervento che rientra nella manutenzione dell'impianto di riscaldamento, utile soprattutto quando l'impianto è vecchio. In alcuni casi poi il lavaggio impianto è addirittura obbligatorio e quindi è la legge che impone di farlo. Ma capiamo prima di tutto come funziona.

    L'acqua presente nell'impianto di riscaldamento che va dalla caldaia ai termosifoni, nella maggior parte dei casi non viene cambiata spesso. Si tratta infatti di un circolo chiuso e continuo in cui la stessa acqua passa per anni e anni, anche 20 o 30 nei casi più estremi.

    Nonostante l'impianto sia ermetico, a lungo andare i componenti dell'acqua hanno un'azione sull'impianto, sulle tubature ma anche sulla caldaia stessa. Infatti il cloro e i metalli contenuti nell'acqua fanno azione di corrosione che porta a piccole perdite nell'impianto di riscaldamento. Questa ossidazione dei componenti favorisce ostruzioni che possono incidere sull'efficienza dell'impianto.

    Continua a leggere

  • Manutenzione della caldaia: come non farsi trovare impreparati

    manutenzione-della-caldaiaLa manutenzione della caldaia è ancora un tema poco conosciuto tra i consumatori. In un periodo in cui il tema delle “fake news” è all'ordine del giorno sulle più importanti testate giornalistiche nazionali, vogliamo fare il punto sulla manutenzione della caldaia, per sfatare alcuni falsi miti e svelarvi nello specifico cosa occorre fare per non avere problemi con il proprio impianto di riscaldamento domestico.

    Il primo mito da sfatare in tema di manutenzione della caldaia riguarda il quando. Molti installatori, infatti, ritengono che la manutenzione della caldaia debba essere necessariamente fatta almeno una volta all’anno.

    La manutenzione della caldaia non va fatta obbligatoriamente una volta all’anno, ma rispettando la periodicità indicata nel libretto d’impianto fornito dal manutentore. È questo il primo dato che bisogna sapere quando si parla di riscaldamento. Continua a leggere

  • Le stufe a pellet più acquistate online:dalla più economica alla più efficiente

    stufa_pellet_onlineNegli ultimi anni la stufa a pellet sta assumendo un ruolo sempre più da protagonista nel campo del riscaldamento domestico. Oltre a ridurre i consumi energetici, il pellet è un materiale molto meno ingombrante rispetto alle fonti di energia tradizionali come ad esempio la legna.

    Il pellet infatti è composto da trucioli di segatura dalla forma riccioluta e dalle dimensioni contenute in pochi millimetri (5-7 al massimo). Per questo risulta molto comodo per le famiglie e la sua richiesta negli ultimi 10 anni è triplicata, portando anche le case produttrici di stufe ad ampliare notevolmente i propri cataloghi con nuovi modelli tecnologicamente all'avanguardia e dal design pulito e lineare.

    Inoltre a differenza di una caldaia che in genere trova la sua naturale collocazione in spazi nascosti o poco fruibili della casa, le stufe sono poste in ambienti in cui le persone passano molto tempo durante la giornata e quindi un design innovativo e piacevole, diventa una caratteristica necessaria se non fondamentale.

    Continua a leggere

  • Stufa portatile: qual è la migliore per il tuo riscaldamento?

    stufa-portatileLa stufa portatile anche se generalmente meno conveniente a causa del consumo di energia elettrica, rappresenta la soluzione ideale per riscaldare ambienti che non hanno un proprio sistema di riscaldamento.

    La stufa portatile è la soluzione più semplice ed economica per chi cerca più calore in piccoli spazi e per un periodo limitato di tempo, per esempio in bagno oppure in un locale utilizzato per poche ore durante la giornata. Ne esistono diverse tipologie con potenza e dispendio energetico differenti.

    Oggi possiamo trovare in commercio due tipi principali di stufe portatili: elettriche e a combustione. Le prime funzionano mediante l'utilizzo di energia elettrica mentre le seconde funzionano per mezzo di combustibile. Le stufe a combustione sono più potenti di quelle elettriche ma possono essere utilizzate solamente in stanze in cui è presente almeno una finestra per arieggiare l'ambiente a causa del rilascio di sostanze inquinanti dovute alla combustione.

    Continua a leggere

  • Stufe a pellet: tutto quello che devi sapere prima di acquistarne una

    stufe-a-pelletL'interesse delle famiglie italiane per le stufe a pellet come soluzione al problema del riscaldamento domestico sta crescendo parallelamente all'esigenza di risparmio e alla maggiore consapevolezza sulla ricerca di fonti energetiche eco-sostenibili.

    Di recente vi abbiamo parlato di come pulire una stufa a pellet, oggi vogliamo suggerirvi alcune piccole accortezze da tenere in considerazione nel momento in cui decidete di affidarvi ad una stufa a pellet come fonte di riscaldamento per la vostra abitazione.

    La domanda dei consumatori verso impianti di riscaldamento che utilizzano il pellet come combustibile sta crescendo notevolmente anche a causa dell'aumento dei costi dei principali combustibili  tradizionali, da sempre presenti sul mercato.

    Continua a leggere

  • I 5 migliori termostati per la vostra casa: la classifica completa

    blog_cronotermostatoCon l'arrivo della stagione fredda, aumenta l'interesse delle famiglie italiane sul tema legato alla scelta del termostato o cronotermostato più adatto al proprio impianto di riscaldamento. Ma come scegliere il termostato ideale per la propria abitazione e perché è tanto importante farlo, restano due grossi buchi neri tra i consumatori.

    Attualmente i migliori termostati ambiente contribuiscono notevolmente ad ottimizzare i sistemi di riscaldamento e condizionamento autonomo grazie alla capacità di regolare la distribuzione delle risorse energetiche senza sprechi e mantenendo la giusta temperatura in casa tutto l'anno. Requisito fondamentale: la precisione nel rilevare la temperatura ma anche nel trasmettere i dati relativi si consumi.

    Ma come scegliere il termostato più idoneo al proprio sistema di riscaldamento? In questo articolo troverete i 5 migliori termostati da valutare per la vostra casa.
    Continua a leggere

  • Tutto quello che ti sei sempre chiesto sull'etichetta energetica

    etichetta-energeticaL’etichetta energetica è diventata un valido supporto per la scelta di lavatrici, frigoriferi ed elettrodomestici in generale che consumano acqua ed energia.

    Dal 2015, con l'entrata in vigore delle direttive Ecodesign ed Etichettatura Energetica, l'etichetta energetica è diventata obbligatoria anche per i generatori di calore per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria. Per questi prodotti, l'etichetta energetica è necessaria non solo per il singolo generatore ma anche per l'intero impianto di riscaldamento.

    Grazie all'etichetta energetica è possibile acquisire importanti informazioni sugli apparecchi e scegliere più consapevolmente il prodotto più adatto alle proprie esigenze.

    Continua a leggere

  • Come pulire la stufa a pellet per prepararsi all'inverno

    pulire-la-stufa-a-pelletPulire la stufa a pellet è un'operazione necessaria da compiere prima di rimetterla in funzione, soprattutto con l'arrivo della stagione invernale. Dopo lo stop dei mesi estivi infatti è fondamentale procedere con un'accurata pulizia per rimuovere residui ed impurità che potrebbero ostacolarne il corretto funzionamento.

    Capire quando è il momento di pulire la stufa a pellet è semplicissimo. Quando la stufa inizia a produrre più residui del solito e a sporcarsi più velocemente, è arrivato il momento di fare pulizia. In generale però è importante procedere con la pulizia della propria stufa prima di iniziare ad utilizzarla in maniera costante dopo lo stop del periodo estivo. Pulire la stufa a pellet è infatti fondamentale per evitare spiacevoli inconvenienti durante il suo funzionamento.

    Continua a leggere

  • Caldaia a condensazione: 7 buoni motivi per sceglierla!

    caldaia-a-condensazioneSempre più spesso sentiamo parlare della caldaia a condensazione e dei benefici che la sua tecnologia può apportare al proprio sistema di riscaldamento domestico. Ma che cos'è nello specifico una caldaia a condensazione? Si tratta dell'ultima soluzione tecnologica presente sul mercato, in grado di migliorare l'efficienza dei sistemi di riscaldamento e garantire un risparmio in termini energetici ma anche economici.

    La caldaia a condensazione è l'evoluzione della tradizionale caldaia a gas: quest'ultima utilizza una sola parte del calore emesso dalla combustione, mentre la caldaia a condensazione ha il vantaggio di riuscire a sfruttare maggiormente il calore latente prodotto dai fumi prima che vengano espulsi. Tutto questo si traduce in un rendimento maggiore e in una diminuzione delle emissioni inquinanti in atmosfera come quelle di NOx - ossido di azoto - e CO2 - anidride carbonica.

    Continua a leggere

  • Ecobonus 2017: la guida completa per la riqualificazione energetica

    ecobonus-2017

    La legge di Stabilità 2017 (n° 232 dell’11 dicembre 2016) ha confermato tutte le Detrazioni Fiscali tra cui quella del 65% per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio, meglio conosciuta come Ecobonus.

    L’Ecobonus 2017 consiste in una detrazione Irpef o Ires per interventi di riqualificazione energetica su immobili già esistenti: per tutte le spese sostenute per il miglioramento energetico della propria casa sarà possibile richiedere l’agevolazione fiscale beneficiando dello sgravio fino al 65%. La detrazione fiscale può essere richiesta solamente su immobili ed edifici già esistenti di qualsiasi categoria catastale.

    Di conseguenza non sono idonei alle detrazioni fiscali per riqualificazione energetica gli interventi effettuati in corso di costruzione di un nuovo immobile, che possono rientrare invece nella Ristrutturazione Edilizia.

    Continua a leggere

Items 1 to 10 of 23 total

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3